Hanno rischiato di morire, salvati dalla Polizia

polizia45Siena, 3 febbraio 2014 – Stavano rischiando di rimanere intossicati dal fumo all’interno della propria abitazione, ma sono stati salvati dalla Polizia.

Gli agenti delle Volanti della Questura di Siena, in servizio di controllo del territorio, stavano transitando, intorno alle ore 04.10 di questa mattina, dalla via Principale di Taverne d’Arbia, quando hanno notato del fumo uscire da due finestre, poste al secondo piano di un’ appartamento.

Sono immediatamente scesi dal veicolo e hanno sentito delle urla provenire dal palazzo, scorgendo poco dopo una donna che si era affacciata alla finestra.

Subito si sono portati all’interno dell’abitazione, avvolta da una densa coltre di fumo, e hanno portato all’esterno la signora, che si era fermata, stordita, nei pressi della cucina, apprendendo, allo stesso tempo, che in casa vi erano altre persone.

Seguendo le indicazioni della donna, con molta difficoltà a causa del denso fumo, si sono avvicinati alla camera da letto, dove hanno scorto un uomo disteso sul letto che stava tossendo in maniera irruenta.

Immediatamente l’hanno portato fuori dall’abitazione, dopodiché, accertato che entrambe fossero fuori pericolo e che non vi fossero altre persone, sono tornati nuovamente dentro per capire cosa fosse successo.

Lì hanno verificato che il fumo proveniva dalla sala da pranzo, ove del materiale stava bruciando dall’interno del forno elettrico. Gli agenti hanno subito preso l’estintore in dotazione, dall’autovettura di servizio, e hanno spento il fuoco, staccando poi la spina dell’elettrodomestico.

Tornata alla, quasi, normalità la situazione hanno identificato le due persone, due senesi di 54 e 53 anni, che pur rifiutando le cure mediche hanno deciso, come consigliato dai poliziotti, di pernottare altrove.