Il cartello ‘hot’ del ginecologo “Mettete gonna e calze autoreggenti”

cartello ginecologoLecce, 4 febbraio 2014 – Tutto è avvenuto in un ambulatorio ginecologico a Gallipoli, in provincia di Lecce. «Abbigliamento consigliato per una visita ginecologica: gonna e calze autoreggenti»: il cartello è stato affisso per giorni sulla parete dell’ambulatorio, e ha suscitato una serie di commenti negativi dopo che una paziente l’ha postato su Facebook. il direttore generale dell’Asl di Lecce, Valdo Mellone, non sapeva nulla del cartello e l’ha fatto rimuovere.

L’indagine-lampo disposta dal manager ha consentito di accertare – spiega Mellone – che «è stata una dottoressa a scrivere quel messaggio in modo alquanto sbrigativo. Un’imprudenza che abbiamo già cancellato rimuovendo l’avviso». Secondo Mellone, «questo tipo di indicazioni (l’uso delle calze autoreggenti, ndr) può essere dato dal Cup, al limite deve essere comunicato a voce. Oppure, ancora, l’informazione può essere data direttamente dal ginecologo. Insomma, c’è una maniera giusta e una sbagliata di fare delle cose, e quella del cartello è la maniera sbagliata».

Fonte: Nuovo Quotidiano di Puglia