Trovato apparato per clonare i bancomat in banca

Foto: archivio
Foto: archivio

Lucca, 3 febbraio 2014 – Con una sofisticata apparecchiatura abilmente posizionata sulla fessura delle carte, ignoti hanno provato a clonare i bancomat che i clienti, ignari, inserivano nello sportello automatico di un’agenzia della Banca Toscana in viale San Concordio a Lucca. A scoprire la manomissione sono stati gli impiegati dell’istituto di credito che hanno trovato uno ‘skimmer’ posizionato sulla fessura in cui si inserisce la carta magnetica. Gli stessi bancari hanno avvertito i carabinieri. Grazie a questo congegno i clonatori avrebbero potuto carpire i dati dei bancomat. Ancora non e’ chiaro, pero’, se la banda sia riuscita nel proprio intento perche’ non e’ stato ancora possibile determinare se dall’installazione dello skimmer al suo ritrovamento i malintenzionati abbiano scaricato su un computer i dati acquisiti. L’istituto bancario ha avviato le necessarie verifiche mentre i carabinieri stanno procedendo con le indagini, usando anche alle immagini dell’impianto di videosorveglianza.(ANSA)