Boss evaso: la mamma piange e lo incoraggia, “Scappa, non costituirti!”

domenico cutri2Busto Arsizio (Varese), 5 febbraio 2014 – “Volevano fare solo un’azione dimostrativa per far parlare dell’ingiustizia che ha subito Mimmo condannato all’ergastolo, quando invece e’ innocente”. La mamma di Domenico Cutri’, Antonella, questa mattina e’ andata in procura a Busto Arsizio per chiedere di poter vedere il figlio, Antonino, morto durante il blitz che ha consentito a Cutri’ di evadere. Il permesso, tuttavia, le e’ stato negato perche’ gli inquirenti devono ancora disporre l’autopsia. Disperata nel suo dolore, anche se e’ “contenta” della fuga dell’altro figlio, Antonella ha continuato a ripetere che suo figlio “ha subito un’ingiustizia” e quello che e’ accaduto lunedi’ era solo “il tentativo di far parlare della vicenda e dell’ingiustizia subita. Non volevano fare del male”.
Forse non lo sa, ma la macchina che i componenti del commando hanno lasciato sul luogo dell’agguato era piena di armi. In cuor suo vorrebbe sentire il figlio, ma si augura che non “lo faccia e non voglio sapere nemmeno dove e’, e non si deve nemmeno costituire, deve scappare, in memoria del fratello morto per liberarlo. Sono contenta che ora sia libero”.
Antonella, infine, tra le lacrime si dice certa, e “lo giura” che “se avra’ un processo equo si presentera’”. Antonella si augura solo che Mimmo “ora non faccia sciocchezze”. Cioe’ prosegua la sua latitanza. (AGI)

Leggi anche:
Assalto a furgone polizia: evade ergastolano con precedenti di droga e armi
Ergastolano evaso: parla la madre, “farlo fuggire era chiodo fisso di Antonino”