“La nostra musica usata a Guantanamo”, rock band chiede 666mila dollari al governo Usa

guantanamoNew York, 8 febbraio 2014 – Un gruppo canadese di musica industrial-rock, gli Skinny Puppy, ha presentato una fattura da 666 mila dollari al governo degli Stati Uniti, dopo aver scoperto che i militari americani hanno usato alcuni loro brani per torturare prigionieri nel supercarcere della base militare Usa di Guantanamo, a Cuba.

«Abbiamo inviato la fattura per i nostri servizi musicali considerando che hanno usato la nostra musica senza che lo sapessimo e l’hanno usata come un’arma contro qualcuno», ha detto il tastierista del gruppo, Cevin Key, alla Ctv News.

I componenti del gruppo si sono sentiti «offesi» nell’ apprendere che la loro musica è stata suonata nella prigione di Guantanamo per «infliggere danno» ai detenuti, e stanno ora considerando la possibilità di tentare una causa legale, ha aggiunto.

Fonte: Il Mattino