Blitz nella notte, in manette Cutrì: finisce la fuga dell’ergastolano

domenico cutri2Roma, 9 febbraio 2014 – Domenico Cutri’, il boss condannato all’ergastolo fuggito dal tribunale di Gallarate dopo una sparatoria in cui ha perso la vita il fratello Antonino, e’ stato catturato dai Carbinieri intorno alle tre del mattino, a pochi chilometri dal luogo dove si e’ verificata l’evasione. A quanto si apprende, l’uomo si trovava in una casa disabitata in compagnia di un’altra persona, Luca Greco, arrestata con lui con l’accusa di favoreggiamento. La casa dove e’stato sorpreso Cutri’si trova a Inveruno, vicino Milano. L’operazione e’ il frutto di un intenso lavoro di coordinamento e sinergia fra i comandi provinciali dei Carabinieri di Milano e Varese, del Gis, del Ros, con la collaborazione dei comandi di Brescia, Bergamo, Novara, Vercelli.
Domenico Cutri’ non ha avuto il tempo di reagire. I Gis, gli uomini del gruppo speciale dei Carabinieri, hanno fatto irruzione nella casa con i flashbang, (una sorta di granata stordente) e lo hanno immobilizzato. Il boss era armato, aveva una pistola con il colpo in canna.
L’uomo arrestato con lui, Luca Greco, detto Franco, si ritiene facesse parte del gruppo di fuoco che ha consentito la fuga all’ergastolano dopo la sanguinosa sparatoria costata la vita al fratello di Domenico Cutri’, Antonino. Ieri, era stata arrestata un’altra persona, riconducibile all’abitazione dove si trovava il boss. Cutri’ e’ stato condotto al Comando Provinciale di Varese.  (AGI)

Leggi anche:
Assalto a furgone polizia: evade ergastolano con precedenti di droga e armi
Ergastolano evaso: parla la madre, “farlo fuggire era chiodo fisso di Antonino”
Boss evaso: la mamma piange e lo incoraggia, “Scappa, non costituirti!”
Caccia all’evaso Domenico Cutrì: fermati quattro uomini del commando
Caccia all’evaso Cutrì, preso il fratello minore Daniele: era in casa a Inveruno
Detenuto evaso: fermata la fidanzata di Antonino Cutri’
Boss evaso: scoperti due covi utilizzati dal commando