Botte a malati psichiatrici, chiusa comunità per adolescenti

polizia47Vercelli, 9 febbraio 2014 – Una comunita’ terapeutica per giovani con disturbi mentali e’ stata chiusa, per presunti maltrattamenti compiuti dagli operatori assistenziali, ad Alice Castello, nel Vercellese. La vicenda, riportata oggi dal quotidiano ‘La Stampa’, riguarda la ‘Domus Alba’, una struttura gestita dalla societa’ Sereni Orizzonti e riservata a “minori, affetti da gravi disturbi comportamentali in fase sub-acuta, correlati a patologie psichiatriche dell’eta’ evolutiva e dell’adolescenza”. La Polizia ha chiuso la comunita’ venerdi’ sera dopo la denuncia fatta dai genitori di uno dei giovani ospiti. Il ragazzo ha raccontato di essere stato picchiato e sottoposto a punizioni corporali, in numerose occasioni, dagli operatori. Un altro ospite sarebbe stato percosso e punito, secondo la testimonianza del ragazzo. Alla ‘Domus Alba’ erano assistiti sei minori, due ragazze e quattro ragazzi, che sono stati portati in altre comunita’ per il proseguimento delle cure. La ‘Domus Alba’, tra l’altro, non sarebbe in regola con la legge 626. Si tratta di una piccola comunita’ con ricettivita’ “contenuta – si legge sul sito interne di Sereni Orizzonti – per potere garantire la dimensione famigliare delle relazioni educative e dell’ambiente che le accoglie”. (ANSA)