Anziano scomparso, task force per trovarlo: ma lui era in trattoria

Foto: archivio
Foto: archivio

L’uomo non è rientrato a casa la sera e la figlia, al mattino, ha lanciato l’allarme. Seguendo le celle telefoniche si scopre che il 65enne era, sano e salvo, davanti a una tavola imbandita

Cerreto d’Esi (Ancona), 9 febbraio 2014 – Le ricerche sono terminate nel primo pomeriggio quando il presunto scomparso in realtà stava tranquillamente pranzando in una trattoria di Tolentino. Si è dunque conclusa con un sospiro di sollievo la vicenda di un pensionato 65enne di Cerreto d’Esi che era uscito di casa con la auto nella tardissima serata di sabato senza far sapere nulla alla figlia con cui risiede. E così per tutta la giornata di ieri sono scattate le ricerche tra il Fabrianese e il Maceratese.

Proprio la figlia ha lanciato l’allarme una volta capito che l’uomo non era rincasato nella mattinata di ieri e così le forze dell’ordine e di soccorso hanno iniziato ad attivarsi. Sulle prime sono entrati in azione carabinieri e vigili del fuoco di Fabriano, poi le ricerche si sono spostate nella zona di Tolentino, dove sono state localizzate nella tarda mattinata le celle telefoniche del posto a cui era agganciato il telefonino dell’uomo.

Dunque soprattutto nell’area di Macerata, Tolentino e dintorni si è andati avanti fino al pomeriggio avanzato. Il timore da parte di amici è parenti era che che l’uomo possa dare luogo a qualche gesto improvviso, anche se mai in passato aveva lanciato segnali di questo tipo e difatti è stato rinvenuto mentre era intento a consumare un pasto.

Alessandro Di Marco
Fonte: Il Resto del Carlino