Picchia la moglie e cosparge il letto di benzina “ti do fuoco”

polizia8Roma, 10 febbraio 2014 – Una donna, impaurita dall’atteggiamento del marito, che dopo averla picchiata ripetutamente e’ arrivato addirittura a cospargere il letto dove lei si trovava con dell’alcol, minacciando di darle fuoco, ha trovato il coraggio di chiedere aiuto approfittando di un attimo di distrazione del marito. La segnalazione al 113 e’ giunta nella tarda serata di ieri. Una pattuglia del Reparto Volanti e’ giunta in breve sul posto, in uno stabile al Casilino, dove gli agenti hanno rintracciato la donna. Inizialmente la donna, ai poliziotti che le hanno chiesto come si fosse procurata le numerose ecchimosi visibili sul volto, ha riferito di essere caduta. Rassicurata poi dagli agenti e incalzata dalle loro domande, ha alla fine raccontato di essersele procurate nel tentativo di difendersi dal suo aguzzino. Non era la prima volta che la donna subiva violenze da parte del marito. Fin dall’inizio del loro rapporto tra i due erano sorti gravi problemi, acuiti dallo stato di tossicodipendente dell’uomo. Ultimamente, pero’, la situazione era ulteriormente degenerata. La donna, infatti, per ovviare allo stato di disoccupato del marito e fornire una fonte di sostentamento alla famiglia, ha cominciato a lavorare scatenando le ire del consorte, geloso delle sue possibili conoscenze in ambito lavorativo. (Adnkronos)