Ladra bambina, fermata a 13 anni sull’auto con il bottino di un appartamento

carabinieri notte10Napoli, 10 febbraio 2014 – Una ladra, di origine serba, e una ragazzina tredicenne sono stati bloccate mentre salivano a bordo di una Mercedes: a intervenire i carabinieri, che così hanno scoperto uno strano furto al Vomero.
Recuperata la refurtiva, oltre 60mila euro in denaro contante e oggetti preziosi, dai militari del Nucleo radiomobile di Napoli, che hanno arrestato per furto aggravato in abitazione la 29enne domiciliata nel campo nomadi di Secondigliano.

A bordo della Mercedes, nel corso delle perquisizione, sono stati rinvenuti e sequestrati vari arnesi atti allo scasso e sequestrate due cassettine metalliche di sicurezza ancora chiuse che contenevano, complessivamente, 41mila euro in denaro contante e vari oggetti preziosi del valore complessivo di 20mila euro.

Nel corso di successivi accertamenti, è emerso che le due cassettine con denaro e gioielli erano state appena rubate in un appartamento in via Bonito di un insegnante 46enne, momentaneamente fuori città.

La sezione investigativa scientifica dell’Arma, fatta intervenire sul posto, ha rilevato l’effrazione alla porta blindata dell’abitazione, dove all’interno di un armadio della camera da letto erano state svitate le casseforti.

Fonte: Il Mattino