Rapina in gioielleria con parrucca: il bandito entra fingendosi una donna

carabinieri notte12Firenze, 11 febbraio 2014 – Si e’ fatto aprire la porta della gioielleria fingendosi una donna, uno dei quattro rapinatori, e non tre come appreso in un primo momento, che questa sera hanno messo a segno un colpo in un negozio di preziosi di via Senese a Firenze. Secondo quanto spiegato dal titolare, il malvivente indossava una parrucca bionda e cosi’, quando ha suonato il campanello, lui ha aperto senza controllare, scambiandolo per una cliente. Il colpo, le cui fasi sono state riprese dalle telecamere di sorveglianza della gioielleria, e’ durato un minuto e dieci. All’interno del negozio c’erano il titolare, 59 anni, e due donne che stavano acquistando gioielli. Quando uno dei malviventi ha mostrato la pistola, le due clienti si sono rifugiate in un angolo del negozio. I rapinatori hanno legato il titolare con delle fascette di plastica, ma lo hanno slegato prima di fuggire. Si sono fatti aprire le due casseforti del negozio e hanno portato via tutti i gioielli in oro all’interno, il cui valore e’ stimato in oltre 100.000 euro. Tutti avevano il volto coperto con cappelli e sciarpe e parlavano con accento dell’Est Europa. I carabinieri, che indagano sulla rapina, hanno acquisito le immagini girate dal circuito di sorveglianza del negozio. Al vaglio anche quelle girate dalle telecamere della zona.(ANSA)