42enne agli arresti domiciliari si impicca in casa: comunità sotto choc

Foto: archivio
Foto: archivio

Santa Maria Capua Vetere (Caserta), 12 febbraio 2014 – Un 42enne di Santa Maria Capua Vetere, Gianfranco Consolazio, si è tolto la vita nel pomeriggio di ieri nella sua abitazione. La notizia ha sconvolto la tranquillità del quartiere nel quale l’uomo viveva con un parente e dell’intera città che per tutto il pomeriggio sui social network ha manifestato il dolore per quella vita spezzata.

Gianfranco Consolazio viveva in un appartamento in via Indaco, nei pressi di viale Consiglio d’Europa.
Dall’estate scorsa era sottoposto ai domiciliari per diversi reati, tra i quali l’usura. Una situazione che probabilmente ha acuito quello stato di depressione di cui pare soffrisse da un po’ di tempo. Ieri pomeriggio, poco dopo le 16 ha attuato il suo piano, un piano ben studiato. Consolazio ha deciso di togliersi la vita impiccandosi con una corda legata al bastone di ferro per sollevamento pesi che aveva in casa.

Cristina Monaco
Fonte: Il Mattino