Droga: con stop a Fini-Giovanardi benefici per 10mila detenuti

corte costituzionaleRoma, 12 febbraio 2014 – “Non abbiamo un dato preciso sulle persone in carcere per detenzione di droghe leggere, ma si tratta di circa 10mila detenuti che potranno beneficiare della sentenza della Consulta”. E’ la stima fornita all’Adnkronos da Stefano Anastasia, presidente di Società della Ragione, l’associazione che due anni fa ha lanciato la campagna per la dichiarazione di incostituzionalità della legge Fini-Giovanardi sulle droghe. “La sentenza ha un effetto immediato, ma è auspicabile che in questa fase si affronti la questione della carcerazione per droga e delle politiche sulla droga – come sta avvenendo anche negli Usa – perchè abbia esiti più duraturi”, sottolinea Anastasia.(Adnkronos)