Tunisini arrestati dopo la rapina: “Carabinieri razzisti”

carabinieri63L’arresto dopo un’aggressione e una rapina. A un trentenne era stato portato via lo smartpone. Presi due fratelli

Padova, 12 febbraio 2014 – Una rapina conclusa con l’arresto di due malviventi e gli insulti ai carabinieri, accusati di «razzismo». È accaduto nella notte attorno all’1 quando al 112 arrivava la chiamata di un trentenne di Limena che era appena stato rapinato da due individui in corso del Popolo a Padova. Lo hanno strattonato e gettato a terra e gli hanno strappato dalle mani lo smartphone. Due auto dei carabinieri sono subito arrivate sul posto e si sono messe a caccia dei rapinatori, individuati in pochi minuti.
Si tratta di Slim Rhimi, 24 anni, e Sami Rhimi 27 anni, due fratelli domiciliati a Padova. Una volta arrestati uno dei due ha urlato ai militari: «Italiani di mer…, razzisti di mer… Vengo con altri tunisini e vi ammazzo». Sono stati portati nel carcere Due Palazzi di Padova.

Fonte: Il Mattino di Padova