Carte di credito clonate, maxi-operazione in 5 province: arresti e sequestri

guardia-di-finanzaBrescia, 13 febbraio 2014 – Quattordici arresti in flagranza di reato e 4 ordinanze di custodia cautelare eseguite; 15 denunce, soprattutto di persone dell’Est europeo; 415 carte di credito clonate sequestrate insieme a 18 mila euro in contanti, software usati per carpire i codici, 2 stampanti termografiche e 3 skimmer, nonche’ beni acquistati con le carte clonate per circa 40 mila euro. Sono i numeri dell’operazione ‘Card skimmers’ della guardia di finanza di Brescia, che ha interessato anche le province di Bergamo, Mantova, Verona e Cremona. Le attivita’ per contrastare i crimini informatici e le clonazioni di carte di credito e bancomat sono state condotte negli ultimi due anni dai militari del Nucleo di polizia tributaria insieme al personale della polizia provinciale di Brescia, parte della Squadra repressione frodi informatiche della Procura di Brescia. Le indagini erano partite dalla Vallecamonica, dove nel gennaio 2012 era stata sgominata un’ associazione a delinquere che aveva piazzato apparecchi skimmer in alcuni distributori di benzina. (ANSA)