Cocaina nella cappa della cucina, due arresti

carabinieri63Brescia, 13 febbraio 2014 – Si è concluso con cinque arresti in flagranza – e il sequestro di quasi due etti di sostanze stupefacenti tra hashish, marijuana, cocaina ed eroina – il servizio straordinario di controllo antidroga messo in campo dai carabinieri di Desenzano e di Verolanuova.

A Montichiari i Carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile della Compagnia di Desenzano Del Garda, hanno arrestato una coppia di conviventi (di origini marocchine lui ed italiane lei), trovati in possesso durante una perquisizione domiciliare di 20 grammi di cocaina (occultati nel filtro della cappa della cucina).

A Gambara, i carabinieri hanno arrestato un cittadino indiano di 45 anni: a casa aveva 23 grammi di eroina. Alla vista dei carabinieri ha tentato di disfarsi dello stupefacente gettandolo, senza riuscirci, nel bagno. A Orzinuovi i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Verolanuova hanno arrestato un cittadino di origini albanesi da poco 18enne, perché durante un posto di blocco è stato trovato in possesso di un sacchetto con 100 grammi di marjuana, nascosto nella biancheria; altri 23 grammi della medesima sostanza sono stati rinvenuti nell’abitazione del ragazzo.

A Ghedi è stato invece arrestato marocchino di 21 anni, sorpreso a cedere una dose di stupefacente ad un operaio 28enne del luogo.

I servizi svolti, si inseriscono nel più ampio quadro della strategia di contrasto messa in campo dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Brescia, che dall’inizio dell’anno, ha permesso di assicurare alla giustizia 48 persone (27 arresti e 21 denunce in stato di libertà) per reati inerenti l’illecita detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Fonte: Corriere di Brescia