Studentessa violentata in classe, a processo a due compagni di scuola

violenzaBari, 13 febbraio 2014 – Due studenti sono finiti sotto processo a Bari dopo che una loro coetanea li ha accusati di averla minacciata e di averla costretta ad avere con loro rapporti sessuali, in classe. La notizia e’ riportata sull’edizione di Bari de ‘La Repubblica’. Teatro di quello che secondo la procura per i minorenni e’ un vero e proprio episodio di violenza sessuale, e’ una scuola superiore della citta’. Sono stati i genitori della ragazza, piu’ di un anno fa, a denunciare il caso. L’episodio sarebbe avvenuto in un’aula vuota della scuola perche’ gli altri ragazzi della classe erano andati in laboratorio. La studentessa sarebbe stata costretta – secondo quanto denunciato – ad avere un rapporto con i due ragazzi che l’avrebbero minacciata, dicendo che avrebbero fatto male alla sorella. Nessuno nell’istituto superiore si sarebbe accorto di quanto stava accadendo nell’aula. E’ stata la ragazza a raccontare ai genitori di quello che era successo a scuola. Dopo la presentazione della denuncia, la procura del Tribunale per i Minorenni ha aperto le indagini disponendo l’audizione di alcuni studenti che conoscevano sia la ragazza che i due giovani, finiti sotto accusa. Alla fine l’inchiesta e’ sfociata in un processo. I due studenti sono accusati di violenza sessuale. L’ultima udienza del processo e’ stata martedi’: dinanzi al giudice – si legge nell’articolo – hanno deposto il preside dell’istituto, chiamato a dire se fosse venuto a conoscenza dell’episodio prima della denuncia dei genitori della vittima (i ragazzi non sono stati mai sospesi) e anche un rappresentante degli studenti. (ANSA)

Leggi anche:
Ragazza violentata a scuola: arrestati quattro studenti