Mafia: la figlia del boss rinnega la ‘famiglia’

figlia bossPalermo, 13 febbraio 2014 – “Non voglio più stare nella mafia, perché ci dovrei stare? Solo perché mio padre è mafioso? No, non ci sto. Non voglio stare nell’ambito criminale. Io voglio dedicarmi solo a mia figlia”. Giovanna Galatolo, figlia del boss dell’Acquasanta, Enzo, ha deciso di collaborare con la giustizia e volta le spalle alla sua famiglia. Le dichiarazioni della donna entrano per la prima volta in un processo, quello che vede imputati Angelo Galatolo e Franco Mineo, ex deputato regionale di Grande Sud.(ANSA).