Due rapine in poche ore, preso 18enne: evaso già due volte da casa famiglia

polizia arresto2Napoli, 21 marzo 2014 – Sottoposti a fermo di polizia giudiziaria i pregiudicati Salvatore Fontanarossa e Luigi Scapolatiello, entramni 18enni, gravemente indiziati di una tentata rapina ai danni di un 25enne della provincia di Caserta.

Fontanarossa è gravemente indiziato anche di una rapina ai danni di un 20enne e di un 21enne di Portici mentre Scapolatiello anche di evasione dagli arresti domiciliari.

Alle 02.15, i due ragazzi di Portici si sono recati in Questura dove hanno denunciato di essere stati appena rapinati in via Carbonara da due giovani in sella ad uno scooter. Uno dei due era armato di un grosso coltello tipo militare e sotto la minaccia dello stesso si erano impadroniti tanto del loro motociclo, quanto di portafogli e cellulare.

Fontanarossa, già noto per i suoi precedenti e per essere sfuggito alcuni anni fa al provvedimento di collocazione in una comunità per minori saltando dal balcone della casa familiare per ben due volte, subito identificato, è stato rintracciato verso le 5 presso l’abitazione della madre e fermato: indossava ancora giubbotto e cappellino descritti dalle vittime della rapina.

Le modalità della rapina e la descrizione degli autori, hanno portato i poliziotti ad associare Fontanarossa ad un tentativo di rapina avvenuto poco prima in corso Umberto e non consumata grazie alla reazione della vittima, un giovane della provincia di Caserta. Una breve attività investigativa sulle frequentazioni di Fontanarossa ha portato ad individuare in Scapolatiello il complice dei due delitti. Il 18enne, detenuto presso il domicilio di una zia di Mugnano è stato pertanto raggiunto e sottoposto a fermo.

Fonte Il Mattino