Immigrati: Donzelli (Fdi), ospitati a spese della collettivita’ in agriturismo Mugello

donzelliFirenze, 21 marzo 2014 – “20 immigrati clandestini, senza documenti, sono ospitati da oggi a spese della collettività in un agriturismo con piscina e solarium a Vicchio nel cuore del Mugello. Sono stati identificati? Hanno fatto un adeguato screening sanitario su malattie contagiose? Sono tenuti sotto controllo? Quanto ci resteranno? Quanto costa ospitarli in questa bella struttura? Perchè in Toscana non abbiamo ancora un Cie? “. Così Giovanni Donzelli, presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale in Consiglio regionale della Toscana, e Caterina Coralli, consigliera comunale a Vicchio, in merito all’arrivo di 380 migranti in Toscana, 20 dei quali alloggiati presso un agriturismo nel Mugello.

“Nelle altre regioni i clandestini vanno nei Cie dove vengono identificati, tenuti sotto controllo e se del caso espulsi dal territorio italiano, qui invece li ospitiamo a spese della collettività in una villa colonica con piscina, solarium e vista panoramica. Sul sito dell’agriturismo in questione – affermano gli esponenti di Fdi – si legge che ‘gli appartamenti sono estremamente confortevoli, ognuno è dotato di due camere doppie (per un totale di quattro posti letto), cucina abitabile e completamente attrezzata, bagno, ripostiglio e lavatrice, riscaldamento singolo, doppi vetri, possibilità di barbecue all’aperto”.

“Se pensiamo a tutti i toscani che pagano le tasse, non arrivano alla fine del mese e sono in attesa da anni di una casa popolare, lo stupore si trasforma in rabbia”. Speriamo che almeno in cambio dell’ospitalità gli venga chiesto di svolgere alcuni lavori di piccola utilità”, concludono Giovanni Donzelli e Caterina Coralli di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.(Adnkronos)