Omicidio Macciò, arrestati due amici

polizia notte8Savona, 21 marzo 2014 –   Non uno scherzo finito male, come avevano raccontato i due amici di un uomo di 45 anni ucciso con un colpo di fucile “accidentale”, ma un regolamento di conti per un debito non pagato per droga sarebbe il motivo della morte di Andrea Macciò, avvenuta lo scorso 14 dicembre in una villetta nel Savonese. Stamani i due amici, Claudio Scardino e Alessio Tognini, sono stati arrestati dalla polizia con l’accusa di omicidio volontario su ordine del gip Donatella Aschero (ANSA)