Uccise ladro, tribunale differisce pena

carabinieri notte11Bergamo, 22 marzo 2014 – Non andrà per il momento in carcere Antonio Monella, l’imprenditore bergamasco nei confronti del quale la Cassazione ha confermato la condanna a 6 anni e due mesi per aver ucciso, nel 2006, un albanese di 19 anni che gli stava rubando l’auto. Il tribunale di sorveglianza di Brescia ha infatti accolto l’istanza degli avvocati per il differimento dell’esecuzione della pena. Per almeno 6 mesi, resterà libero. A sostegno di Monella si è schierata la Lega Nord sollecitando la grazia. (ANSA)