La Turchia abbatte un caccia siriano, Erdogan conferma: «Era sconfinato»

caccia abbattutoIl velivolo stava bombardando un gruppo di ribelli nel nord est della Siria

Roma, 23 marzo 2014 – La Turchia ha abbattuto un aereo da guerra siriano vicino al confine. Un portavoce dell’esercito siriano riferisce che le forze armate di Ankara hanno abbattuto il velivolo in una «evidente aggressione»: l’aereo è stato colpito nello spazio aereo siriano mentre attaccava i ribelli che erano impegnati in una offensiva nella provincia di Latakia. Il pilota del velivolo si è lanciato dall’aereo. La Turchia è tra i principali sostenitori dell’opposizione al presidente Bashar Assad. Il premier turco Recep Tayyip Erdogan conferma che l’aviazione militare di Ankara ha abbattuto un aereo da guerra siriano, perché aveva violato lo spazio aereo del Paese. «Se violi il nostro confine, il nostro schiaffo sarà duro», ha detto Erdogan. Secondo i media turchi, il jet è caduto in una zona cuscinetto lungo la frontiera, vicino a una zona dove negli ultimi giorni i combattimenti della guerra civile siriana sono aumentati. Le truppe di Damasco stanno tentando di riprendere un punto di confine con la Turchia vicino alla città di Kassab, che i ribelli hanno preso venerdì.
Fonte Il Corriere della Sera