”Non ce l’ho fatta più”. Uccide la moglie malata di Alzheimer, poi si costituisce

polizia47Firenze, 23 marzo 2014 – Un uomo di 83 anni ha ucciso la moglie ottantottenne malata di Alzheimer afferrandola al collo e strangolandola, poi si è costituito alla polizia. E’ accaduto nelle prime ore della mattina in un’abitazione di Borgo Pinti, nel centro di Firenze. Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra mobile.

”Non ce l’ho fatta più”, avrebbe detto l’anziano agli agenti del commissariato di San Giovanni, in via Pietrapiana, raccontando quanto accaduto. I due coniugi, che hanno una figlia, erano soli in casa al momento della tragedia e nessuno dei vicini si sarebbe accorto di quello che stava accadendo. L’ottantatreenne e’ apparso molto provato ai poliziotti di San Giovanni ai quali ha raccontato quello che aveva fatto.

Fonte La Nazione