Volontaria si precipita a soccorrere un ferito, un ladro le ruba la borsa

polizia65Livorno, 23 marzo 2014 – Ha assistito a uno scontro fra auto e, quando ha visto che c’erano feriti, non ci ha pensato neanche un attimo. È scesa al volo dalla sua vettura e si è precipitata in soccorso di chi in quel momento aveva bisogno di lei. Nel fare questo, ha lasciato la borsa a bordo strada per potersi muovere meglio. E, mentre si adoperava per aiutare il ferito, un giovane – evidentemente senza scrupoli – ha avuto la faccia tosta di rubarle la borsa e scappare. Con lui c’erano altri quattro ragazzi. Ma la polizia, dopo sei giorni, è riuscita a rintracciarlo e la refurtiva è stata recuperata.

Protagonista del fatto e vittima del furto una volontaria della Misericordia in trasferta a Città di Castello, Arianna Bitossi, 32 anni, soccorritrice esperta dell’associazione di via Verdi e anche della sede di Arezzo. Da qualche tempo, infatti, la giovane si è trasferita in Val di Chiana per lavorare nella ditta di scarpe Serafini.
L’episodio è successo nei giorni scorsi. Arianna era in gita con un amico quando si è imbattuta nell’incidente. E, nel momento in cui era piegata sui feriti nel vivo del soccorso, il ladro ha afferrato la sua borsa ed è scappato. Nei guai, dopo le indagini, è finito un marocchino di 19 anni che è stato denunciato dalla polizia.
L’episodio pone l’attenzione sull’importanza del volontariato in questo periodo di crisi di nuovi iscritti: l’obiettivo di un soccorritore volontario infatti è solo quello di essere vicino alla gente in maniera professionale ed umana, proprio come è successo ad Arianna.

Fonte: Il Tirreno