Donna morta in casa da settimane ritrovata tra cumuli di rifiuti

Foto: archivio
Foto: archivio

Avellino, 25 marzo 2014 – Morta da settimane, ritrovata dai vigili del fuoco. C’è il dramma della solitudine e del degrado dietro la morte di Rosa D’Argenio, l’ottantunenne trovata morta nella sua abitazione di Quattrograna Est. Da diversi giorni i vicini non avevano visto più la donna, che ormai da anni viveva sola, e insospettiti hanno fatto scattare l’allarme.

Un odore sgradevole, che si sprigionava dall’interno del portone della costruzione post- terremoto, ha ulteriormente alimentato i loro sospetti. Hanno dato l’allarme al 118, ai vigili del fuoco del vicino comando provinciale di Avellino e agli agenti della squadra Volanti. Prontamente accorsi sul posto, i vigili del fuoco si sono aperti un varco, con l’ausilio dell’autoscala, al fine di accedere nell’appartamento dell’anziana donna, tra i prefabbricati pesanti della zona periferica della città. I pompieri, nel corso della non facile perlustrazione, visto che l’abitazione era completamente a soqquadro, hanno fatto la macabra scoperta. L’anziana giaceva priva di vita tra cumuli di rifiuti.

Fonte: Il Mattino