Vittima degli usurai, finisce imputato per bancarotta

giustiziaImprenditore a processo per bancarotta dopo prestiti di denaro fino al 170%

Modena, 25 marzo 2014 – Vittima di presunti usurai e ora imputato per bancarotta. Domani comincerà un importante processo contro un cinquantenne modenese ex titolare di un’azienda di idraulica in città, difeso dall’avvocato Luca Lugari, per una vicenda strettamente concatenata a due processi in corso nei quali è parte civile come usurato oltre che testimone chiave contro una coppia di presunti usurai di origini campane residenti a Modena da decenni. È una doppia vicenda complessa che sarà districata da tre giudici in maniera diversa. L’imputato è accusato di aver distratto dal crac della sua azienda circa 60mila euro. Soldi, sosterrà la difesa, che in realtà erano serviti a tappare le continue falle di richieste di denaro da restituire ai due che lo stavano “strozzando” con interessi da capogiro: le “fiamme gialle” calcolarono fino al 170% all’anno di interesse. L’accusa sostiene invece che la bancarotta seguì una sua strada propria. Il modenese era entrato in contatto con la coppia ora a processo per usura: il 64enne Vincenzo Esposito e la sua compagna Angela Battista. Tra il 2005 e il 2006, in conseguenza di un dissesto finanziario della sua attività, ha chiesto prima una somma di 20mila euro e poi, stando alle indagini delle “fiamme gialle”, ha restituito 70mila euro (una somma che ora è al centro di perizie contrastanti). Proprio l’ansia e la foga di dover recuperare quel denaro, secondo la sua difesa, avrebbero spinto il piccolo imprenditore a mettere le mani nella cassa dell’azienda poi saltata a gambe all’aria.
Ma prima, secondo l’avvocato Lugari, il modenese aveva denunciato al coppia per l’attività di strozzinaggio e subito dopo si è anche iscritto in Prefettura alla lista delle vittime di usura ed estorsione, una pratica che risulta ancora aperta. Proprio in quei giorni avvenne il controllo delle “fiamme gialle” su richiesta dell’Agenzia delle Entrate che non riusciva a far quadrare i conti dichiarati. Quanto ai processi ai presunti usurai, la sentenza in abbreviato per Esposito è attesa per luglio, mentre la Battista ha iniziato un processo con rito ordinario.

Carlo Gregori
Fonte: Gazzetta di Modena