Aspetta il processo per evasione ma scappa un’altra volta: ricercato

carabinieri35Un 21enne detenuto ai domiciliari non è stato trovato in casa lo scorso 25 marzo. Doveva essere processato per direttissima, ma non si trova più dalla scorsa notte

Parma, 27 marzo 2014 – Doppia evasione per un giovane 21enne che stava scontando ai domiciliari una condanna per spaccio di droga. Il ragazzo, di origine africana, era ristretto nell’abitazione dei genitori in via Montanara.

Lo scorso 25 marzo i carabinieri si sono recati nell’appartamento per il controllo di routine e non lo hanno trovato in casa. Lo hanno chiamato sul cellulare, chiedendogli spiegazioni. Il giovane ha cercato di giustificarsi dicendo che aveva un permesso per andare al lavoro. Circostanza risultata non vera. I carabinieri lo hanno così denunciato in flagranza per il reato di evasione.

Nel primo pomeriggio di oggi era fissata l’udienza del processo per direttissima. Nella notte, però, c’è stata un’altra sorpresa. Verso l’una i militari sono tornati nell’appartamento per verificare che il detenuto ci fosse: non c’era. E non c’era neppure stamattina, quando sono tornati per controllare se fosse rientrato. Il processo per la prima evasione si terrà lo stesso in contumacia, mentre il ragazzo ha già collezionato un’altra denuncia per lo stesso reato. Se verrà trovato, con ogni probabilità per lui si apriranno le porte del carcere. (m.c.p.)

Fonte: La Repubblica