Furioso per la separazione dei genitori, 19enne accoltella la mamma davanti a fratello e cugina

polizia47Napoli, 27 marzo 2014 – Diciannovenne accoltella la madre davanti al fratello e alla cugina minorenni: arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Secondo la ricostruzione dei poliziotti, il giovane lo ha fatto in reazione alla separazione dei genitori, avvenuta alcuni anni fa e mai accettata, e in seguito alla quale tutto il nucleo familiare si è trasferito a casa della nonna materna che già ospitava una sorella della madre con una figlia minore.

Quindi il disagio crescente, manifestato con aggressioni verbali nei confronti di tutti i familiari e parenti conviventi, ma in particolare nei confronti della madre: l’ira nel corso degli anni trasformata in violenza fisica. In più di un’occasione il giovane aveva già colpito la madre con schiaffi e pugni al volto. Lo scorso febbraio, in seguito all’ennesima aggressione fisica, la 36enne aveva dovuto chiedere l’intervento della Polizia ma, invitata a denunciare, non aveva proceduto in quanto non se l’era sentita.

Ieri sera, dopo l’ultima aggressione subita , questa volta perpetrata con un coltello da cucina e tra l’altro di fronte al figlio e alla nipote minori, la donna ha deciso di avvisare nuovamente la Polizia. Ma il furibondo 19enne aveva già accoltellato la madre a una mano e preso a pugni in volto la zia che aveva tentato di difenderla. Il giovane aveva anche distrutto parte di mobili e suppellettili. Dopo aver costatato i danni arrecati alla casa e la presenza di sangue a terra, gli agenti hanno arrestato il giovane.

La 36enne è stata accompagnata all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, dove è stata medicata per lesioni giudicate guaribilu in 8 giorni.

Fonte: Il Mattino