Lui rifiuta i lavori di casa, lei lo picchia e lo manda in ospedale

casalingoQuindici giorni di prognosi per l’uomo aggredito dalla compagna. “Ero stanca di dovere fare tutto da sola”

Treviso, 28 marzo 2014 – Lui non si occupa delle faccende di casa e non contribuisce alle spese e lei lo picchia mandandolo all’ospedale. Succede a Treviso dove mercoledì sera un uomo di 40 anni è stato ricoverato per diverse ferite al volto e alle braccia dopo l’ultima di una lunga serie di liti con la compagna, con la quale convive da alcuni anni. Ad accendere la miccia fra i due, entrambi trevigiani, è stata una discussione sulla gestione della casa e sulle spese, sostenute in toto dalla donna, che ha circa 38 anni. Lei, stanca di dover fare tutto da sola, si lascia prendere dal momento e si scaglia contro il compagno, aggredendolo fisicamente. Tanto da costringerlo, pochi minuti più tardi, a raggiungere il pronto soccorso dove i medici, dopo avergli prestato le prime cure del caso, avvertono le forze dell’ordine dell’avvenuta aggressione. L’uomo, al quale vengono dati 15 giorni di prognosi per le ferite riportate, racconta di esser stato colpito ripetutamente dalla partner, che raggiunta dagli investigatori, non può che confermare quanto accaduto, spiegando i motivi che stanno sgretolando il rapporto di coppia.

A.Belt.
Fonte: Corriere Veneto