Perde al videopoker e tenta una rapina: arrestato

carabinieri_auto_agente_giorno--400x300Violento episodio in un bar: un 25enne perde 150 euro ad una “macchinetta” e si avventa su un altro giocatore per farsi dare dei soldi. Arrestato dai carabinieri

Castelnovo Sotto (Reggio Emilia), 28 marzo 2014 – Il vizio del videopoker, che sta rovinando famiglie intere, è sfociato, si è trasformato in una violenta aggressione a scopo di rapina all’interno di un bar di Castelnovo Sotto. Un giovane operaio 25enne del paese, dopo aver perso 150 euro ad una delle “macchinette”, ha visto che un giocatore al suo fianco aveva invece maggior fortuna. Così, preso dall’ira e dall’invidia ha cominciato prima a prendere a pungi la slot e poi ha iniziato a prendere a schiaffi il malcapitato, minacciandolo anche di morte se momn gli avesse dato i soldi che aveva appena perduto giocando. La situazione si è fatta molto tesa e così il barista ha telefonato subito ai carabinieri. Poco dopo è arrivata una pattuglia del radiomobile di Guastalla che ha prima bloccato e poi arrestato il 25enne. Ora si trova in carcere in attesa di comparire davanti al magistrato.

Fonte: Gazzetta di Reggio