Francia, tracollo della sinistra: ampia vittoria della destra

Francois HollandeParigi, 30 marzo 2014 – Non sono ancora chiuse le urne e il ministro all’Economia sociale Benoit Hamon ha già annunciato che domani il presidente Francois Hollande procederà a un rimpasto di governo.I risultati dei ballottaggi confermano, infatti, il tracollo della sinistra francese: nel secondo turno delle elezioni municipali i gollisti dell’Ump raccolgono il 45% dei voti nelle città sopra i mille abitanti, i socialisti il 43% e il Front National il 7% nonostante abbia presentato candidati in 600 municipi su oltre 36mila. Si corona così il successo politico è il Front National che conquista Bèziers, Frejus e Hayange. L’onda blu non riesce, però, a imporsi a Perpignan e Avignone. “Da oggi – esulta Marine Le Pen – siamo il terzo grande partito nel Paese”.

Il ministro dell’Economia Pierre Moscovici non usa mezzi termini: “Quella di oggi è un’incontestabile sconfitta, per i socialisti e per il governo”. Il tracollo della sinistra e di Hollande è sotto gli occhi di tutti. Tanto che Segolene Royal invita il partito a “prendere molto seriamente” quella che a conti fatti è “una punizione severissima”. I socialisti hanno, infatti, perso il controllo di città molto importanti, come Roubaix, Reims, Saint-Etienne, Limoges, Angers e Quimpe. Sono, invece, riusciti a tenere Avignone, città dove la mobilitazione culturale contro l’estrema destra aveva fatto di questa battaglia un simbolo. Il presidente del celebre festival di teatro ospitato dalla città del Sud della Francia, Oliver Py, aveva addirittura dichiarato che in caso di vittoria dell’estrema destra la rassegna avrebbe traslocato.

Come da previsioni, la socialista Anne Hidalgo vince a Parigi. Per il resto, però, dilagano i gollisti dell’Ump che esultano per lo straordinario risultato elettorale. Limoges, storico bastione della sinistra dal 1912, è passato a destra. Ma il vero vincitore è il Front National che, come sottolinea Florian Philippot, “realizza il miglior risultato di tutta la sua storia nelle elezioni municipali”. A Perpignan Louis Aliot, vice presidente del Front National e compagno della Le Pen, ha ottenuto il 42,92% dei voti: non abbastanza per “piegare” lo sfidante dell’Ump-Udi-Unitat Catalana, Jean-Marc Pujol.

di Sergio Rame

Fonte il Giornale