Due 17enni prendono a calci e pugni un pensionato e lo spediscono all’ospedale

carabinieri_auto_agente_giorno--400x300Fano, 31 marzo 2014 – Per futili motivi nei giorni scorsi due ragazzi fanesi hanno aggredito un pensionato di 65 anni residente a Marzocca. Ora due minorenni residenti Fano sono stati denunciati a piede libero.
Il malcapitato era stato sorpreso da due ragazzi che avevano iniziato a colpirlo in maniera violenta con calci, pugni. Scene da film western e di una furia inaudita.

Tanto che alla fine quando gli aggressori si dileguarono, il pensionato rimasto in terra, era stato costretto a rivolgersi al Pronto soccorso dove i medici hanno emesso una prognosi di un mese per le lesioni e contusioni riportate in varie parti del corpo. La vittima era riuscita a fornire una descrizione sommaria degli aggressori e dopo aver raccolto anche altre testimonianze, i militari hanno avviato le indagini concluse nel giro di una settimana. Ieri infatti i carabinieri hanno denunciato a piede libero alla procura per i minori di Ancona per lesioni personali dolose in concorso G. S. Z. originario della Romania e l’italiano R. B. E., entrambi 17enni residente a Fano. Nei loro confronti i militari hanno raccolto indizi tali da ritenerli i presunti responsabili del raid.

I carabinieri sempre nel fine settimana hanno controllato una novantina di obiettivi sensibili; identificato oltre centodieci persone delle quali ventidue pregiudicati e sette poste agli arresti domiciliari. Effettuate anche sette verifiche amministrative nei confronti di altrettanti esercizi pubblici.

Fonte Il Resto del Carlino