Accusato di abusi sessuali sulla nipotina che accudiva

adolescente violentataFalconara (Ancona), 1 aprile 2014 – Rischia un processo per un’accusa infamante: aver molestato pesantemente la nipotina che all’epoca aveva poco più di dieci anni e che lui, presentandosi come zio affettuoso, si offriva di accudire. Un falconarese di circa settant’anni è accusato di violenza sessuale: sei anni fa l’uomo avrebbe approfittato del tempo trascorso da solo con la bambina per baciarla sulla bocca e toccarla nelle parti intime. Accuse ancora tutte da dimostrare nelle opportune sedi giudiziarie (la difesa sta valutando se chiedere il giudizio abbreviato) scaturite dalle confidenze fatte dalla bambina a una psicologa che la seguiva nel 2012, a quattro anni dai presunti abusi a sfondo sessuale. La psicologa ovviamente ha subito informato i genitori della bimba, che hanno denunciato lo zio della piccola, che ora deve difendersi dall’accusa di violenza sessuale con una doppia aggravante, l’età della minore, al di sotto dei 14 anni, e il vincolo di parentela. L’accusa sembra non nutrire dei dubbi, tanto che ha già formulato i capi d’imputazione: nel 2008, secondo la ricostruzione del sostituto procuratore titolare dell’inchiesta, lo zio avrebbe abusato della nipotina approfittando delle ore in cui trascorreva del tempo in casa sua. Erano stati i genitori stessi, fidandosi di quello zio ormai maturo, a chiedergli in qualche occasione di andare a casa loro per far da baby sitter alla piccola e ad altri bambini. E proprio nelle mura domestiche si sarebbero consumati gli abusi a sfondo sessuale. L’uomo, dal canto suo, respinge le accuse.

Fonte: Corriere Adritico