Edoardo Bezzi non si trova: cresce la paura – E’ gradita la condivisione

edoardo bezziAlghero, 1 Aprile 2014 – Anche nella giornata di ieri le ricerche di Edoardo Bezzi non hanno prodotto alcun risultato. Mattina e sera carabinieri, vigili del fuoco, anche con l’ausilio di mezzi aerei, personale della Capitaneria, sommozzatori (oggi ne arriveranno altri da Cagliari provenienti dall’Arma) e tantissimi volontari, hanno cercato a terra e in mare, battendo ogni angolo e anfratto della costa, purtroppo inutilmente.
Gli amici lo cercano anche attraverso la rete, su Facebook è stato lanciato un appello con tanto di foto e con le segnalazioni dei numeri da chiamare nel caso di un ritrovamento. Man mano che passano i giorni si concretizza la drammatica convinzione che il giovane abbia portato a compimento la decisione di togliersi la vita venerdì scorso, quando dopo una discussione piuttosto accesa con i suoi familiari – sembrerebbe per questioni di natura economica – turbato e sconvolto e non più in grado di ragionare, ha raggiunto il piazzale del promontorio di Capo Caccia, lasciato la sua Fiat Idea e dopo aver raggiunto il dirupo si è lanciato sulla scogliera finendo in mare. Proprio sulla scogliera sono state trovate le scarpe che indossava, riconosciute dalla fidanzata. Le ricerche riprenderanno stamane di primo mattino con l’arrivo di ulteriori unità operative, ma la sensazione che ormai si è impadronita di tutti e che i soccorritori siano alla ricerca del corpo del giovane 32enne. Se la ricostruzione della dinamica della tormentata giornata di venerdì scorso sul piazzale di Capo Caccia è corretta, risulta estremamente difficile che Edoardo Bezzi sia ancora in vita. (g.o.)
Fonte La Nuova Sardegna