Evaso dai domiciliari, preso con la droga in bocca

carabinieri notte3In manette un 27enne: in bocca nascondeva una ventina di grammi di eroina

Reggio Emilia, 3 aprile 2014 – Ricercato in tutta Italia a seguito dell’evasione avvenuta una decina di giorni fa dalla sua abitazione di Brescello, nella bassa reggiana, dove beneficiava degli arresti domiciliari per un furto commesso a Parma, è stato localizzato e arrestato l’altra notte a Reggio dai carabinieri della stazione di Corso Cairoli. Una volta fermato l’uomo è stato trovato in possesso di una ventina di grami di eroina che nascondeva in bocca, 520 euro e una banconota da 500 euro falsa. Con le accuse di evasione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti è finito in manette un cittadino originario del Cotonese, di 27enne, e che vanta parentele con persone vicine alla cosca ’ndranghetista Grande Aracr di Cutro. Cosca che ha propaggini proprio nella stessa Brescello, da dove il ricercato è evaso, e dove proprio di recente gli stessi carabinieri reggiani hanno operato un sequestro patrimoniale di beni riconducibili a quella cosca.

Fonte: Gazzetta di Reggio