Fallimenti pilotati la Finanza sequestri beni per 25 milioni di euro

guardia-di-finanzaFrosinone, 3 aprile 2014 – La Guardia di finanza di Cassino (Frosinone) ha sequestrato beni per 25 milioni di euro, distratti e occultati da un gruppo societario lombardo, che aveva acquisito aziende del Cassinate, spogliandole di ogni bene e portandole al fallimento. Tra i beni sequestrati terreni,auto di lusso, fabbricati e partecipazioni societarie. Le indagini dei finanzieri sono partite da una verifica fiscale nei confronti di una holding lombarda operante in Cassino, Pontecorvo e Sora. Le fiamme gialle hanno scoperto che i responsabili della gestione societaria, oltre a realizzare un’evasione fiscale di 50 milioni di euro, secondo gli investigatori con una serie di artifizi contabili,avevano alienato il patrimonio delle società, del valore di circa 61 milioni di euro, portandole in stato di insolvenza. Al termine dell’operazione, denominata «Gabula», i finanzieri hanno denunciato gli amministratori della società, sette persone residenti tra Ciociaria, Lombardia e Piemonte.

Fonte Il Messaggero