Materiale pedopornografico con abusi su neonati, denunciato 35enne

Foto: archivio
Foto: archivio

L’uomo era riuscito a cancellare tutte le tracce

Grosseto, 3 aprile 2014 – Sul web era riuscito a cancellare quasi tutte le tracce che potevano ricondurre a lui. La polizia postale di Grosseto è riuscita però a scovare i suoi passaggi su siti pedopornografici già iscritti nella black list. Così ieri gli agenti si sono presentati nell’abitazione di un 35enne, disoccupato, di Castel del Piano (Grosseto). L’uomo, in passato già denunciato per lo stesso reato, non era al computer: ciò, ad ora, gli ha evitato l’arresto, ma non la denuncia a piede libero. I poliziotti in casa hanno però trovato moltissimi video pedopornografici scaricati su dvd, cd, pen drive e su un computer portatile di ultima generazione.
Si tratta, secondo quanto riportato su alcuni quotidiani locali che oggi riportano la notizia, di filmati e foto dal contenuto particolarmente violento, molti dei quali arriverebbero dall’Est Europa e dall’Asia, con abusi su bambini anche di pochi mesi.
Tutto il materiale, che in gran parte sarebbe stato condiviso via web con altri pedofili, è stato sequestrato e ora verrà analizzato dagli esperti della polposta. Dopo sarà il giudice che dovrà deciderà come procedere nei confronti dell’uomo che davanti agli agenti non avrebbe neppure tentato di respingere le accuse.

Fonte: La Repubblica