Appuntato dei carabinieri suicida in caserma: rinviati i funerali. Disposta l’autopsia

carabinieri66Salerno, 5 aprile 2014 – E’ stata disposta l’autopsia sul corpo del carabiniere che ieri mattina si è sparato un colpo alla testa in caserma a Mercatello. La decisione rende ancora più fitto il giallo su quanto accaduto. Intanto a Cava de’ Tirreni, dove il militare vive con la sua famiglia, i manifesti funebri sono stati coperti e sostituiti con altri. Un attimo. È tutto un attimo. Un attimo nel quale, all’improvviso, il buio avvolge la mente e il freddo s’impossessa del cuore. È quello che deve aver provato ieri mattina S.D.F. quando ha preso la propria pistola d’ordinanza e si è sparato un colpo alla testa. Un unico colpo che lo ha ucciso al momento. Almeno così ritiene il medico legale che ieri mattina è accorso al comando provinciale dei carabinieri di Salerno per accertare il decesso dell’appuntato.

Un carabinieri modello G.D.S., quarant’anni appena compiuti a gennaio, e una vita serena. Un attimo di follia. È bastato questo a dargli la forza di allontanarsi dal suo ufficio, trovare riparo in una stanza isolata al piano terra della struttura che ospita gli uffici militari e spararsi.

Petronilla Carillo Simona Chiariello
Fonte: Il Mattino

Leggi anche:
Carabiniere si uccide in caserma con la pistola d’ordinanza