Ritrovato giovane scomparso nella notte. Stava per gettarsi nel fiume, bloccato dalla polizia

polizia37“Tanto mi avreste salvato” ha risposto il ragazzo agli agenti che lo hanno rintracciato grazie al cellulare. Nell’ultimo periodo soffriva di alcuni problemi che i genitori non conoscevano

Roma, 5 aprile 2014 – Stava per buttarsi nel Tevere ma la polizia l’ha fermato in tempo. Si tratta di un giovane di 20 anni, che per tutta la notte ha vagabondato senza meta per la capitale non rientrando a casa. I genitori allarmati hanno denunciato questa mattina la sua scomparsa alla polizia, che si è messa subito sulle sue tracce.

Gli agenti del commissariato Monteverde, con il supporto delle pattuglie di Trastevere e San Paolo, sono riusciti infine a localizzare il ventenne nella zona dell’Isola Tiberina attraverso il suo cellulare. Il giovane è stato trovato sul greto del Tevere, mentre stava per gettarsi
nelle acque del fiume. Agli agenti ha detto di aver desistito dal tentativo di suicidio vedendo le auto della polizia. “Tanto mi avreste salvato”, ha spiegato.

Sembra che nell’ultimo periodo il ragazzo soffrisse di alcuni disagi di cui i genitori non erano al corrente.

Fonte: La Repubblica