Scambia i segni del sordomuto per insulti e lo prende a pugni

Foto: archivio
Foto: archivio

Belluno, 6 aprile 2014 – Pensava lo prendesse in giro. L’idea che il suo interlocutore potesse essere un sordo muto costretto a esprimersi con il linguaggio dei segni non lo aveva neppure sfiorato. Senza pensarci due volte un 26enne feltrino gli aveva tirato un cazzotto in faccia mandandolo all’ospedale, aveva inforcato nuovamente la sua bici e aveva proseguito per la sua strada. Era gennaio e il luogo le strade del Montello, a Crocetta: il ciclista era stato costretto da un’auto che aveva mancato una precedenza a una brusca frenata. Il ragazzo aveva deciso di affrontare il conducente dell’auto a viso aperto: in quell’istante il sordomuto alla guida del veicolo aveva cominciato a gesticolare. Ora il ciclista 26enne è stato denunciato dai carabinieri di Montebelluna per lesioni personali.

di Andrea Zambenedetti

Fonte Il Gazzettino