Rifiuta nozze combinate, picchiata

carabinieri68Cremona, 9 aprile 2014 –  Una ragazza indiana di 19 anni, residente a Rivarolo del Re (Cremona) rifiutava il matrimonio combinato. Per questo il padre l’ha picchiata selvaggiamente, le ha sottratto documenti, telefonino e computer, per evitare che contattasse il fidanzato sgradito. Per i maltrattamenti, interrotti dai carabinieri, l’uomo ha patteggiato un anno di reclusione. Dovrà rifondere le spese legali sostenute dalla figlia – ora in un luogo protetto – che lo aveva querelato e si era costituita parte civile.