Donna cade in casa e muore dissanguata

carabinieri63Sirolo (Ancona), 12 aprile 2014 – Il corpo era riverso a terra, in un lago di sangue. Tutto attorno c’erano pezze di stoffa usate per tamponare le ferite. Una scena agghiacciante che inizialmente ha fatto pensare ad una aggressione finita male, quella che si è presentata giovedì ai carabinieri della Stazione locale intervenuti attorno alle 13 nell’abitazione di via Ancarano su segnalazione di un parente. “Mia suocera è morta, credo sia stata uccisa” è il contenuto della chiamata ricevuta dai militari di via Flaminia che si sono precipitati sul posto e davanti a quello scempio hanno voluto vederci chiaro inoltrando la segnalazione a pubblico ministero e medico legale.

Sarà l’autopsia disposta dal Pm Mariangela Farneti a definire con certezza i contorni della vicenda in cui ha perso la vita Silvana Barbanotti, 66 anni, insegnante in pensione, moglie del professore universitario della Politecnica di Ancona, Erio Pasqualini, da tempo residente da sola al Coppo.

Ma per gli inquirenti, che hanno effettuato un attento sopralluogo, non esisterebbero già dubbi: la donna sarebbe deceduta per le conseguenze di un terribile incidente domestico. La morte risale fra le 20.30 e le 21 di giovedì sera. I carabinieri sono convinti che la 66enne sia scivolata da una sedia, ritrovata in cucina accanto ad un aspirapolvere, mentre stava effettuando le pulizie.

Fonte: Corriere Adriatico