Scontri al corteo, il capo della polizia sull’agente che ha preso a calci una ragazza: “È un cretino”

corteo roma calci manifestantePerugia, 14 aprile 2014 – «Abbiamo avuto un cretino che dobbiamo identificare e va sanzionato perché ha preso a calci una ragazza che stava per terra». A dirlo è il capo della Polizia, il prefetto Alessandro Pansa, a margine del IV congresso nazionale delle Silp-Cgil a Perugia.

Pansa ha risposto così ai giornalisti che gli chiedevano di quanto successo in occasione del corteo a Roma . «Tutti quanti gli altri che hanno lavorato – ha aggiunto il capo della polizia – vanno invece applauditi per come hanno operato e agito, con grandissima correttezza e mantenendo l’ordine pubblico. Non eccedendo assolutamente – ha concluso Pansa – nell’esercitare la forza nei limiti della correttezza, come previsto dall’ordinamento».

Tra le domande dei giornalisti, anche un commento sull’ipotesi di un accorpamento con i Carabinieri: «Mi sembra una follia parlarne soprattutto in questo momento.

«Lo dico – ha aggiunto Pansa – con grande chiarezza, perché è un’operazione che se da un lato può avere anche elementi di ragionevolezza, dall’altro ha effetti così traumatici per la gestione di una cosa di questo genere che secondo me, in questo periodo – ha concluso Pansa – non ce la possiamo assolutamente permettere».

Fonte: Il Secolo XIX

Leggi anche:
Corteo Roma, bottiglie e uova contro ministero Economia
Corteo casa: 21 feriti, 14 tra forze dell’ordine e 7 manifestanti