Abusi a bimbo di tre anni, assolto il padre: “Accuse false”. Ora la mamma sotto inchiesta

minoriSalerno, 15 aprile 2014 – La moglie lo aveva denunciato per violenze in famiglia e abusi sessuale su minore, violenze su quel figlio nato da un matrimonio poi naufragato. E lui, per salvare il figlioletto di appena tre anni da ulteriori esami e perizie psicologicamente pesanti, aveva chiesto il rito abbreviato non condizionato.
Il gup Sergio De Luca nei giorni scorsi lo ha assolto dopo aver preso visione di tutte le relazioni e i video ripresi durante incidenti probatori e interrogatori sostenuti dal piccino insieme ad esperti in materia di violenze su minori che non sempre deponevano a favore dell’indagato. Ora, proprio quegli esperti che avrebbero dovuto tutelare il piccolo, sono finiti sotto accusa insieme alla madre.

Il gup ha così rinviato al pm Elena Guarino tutti gli atti relativi alle posizioni della madre denunciante, I.P., della coordinatrice del Nucleo operativo territoriale dell’Uo di Salerno, Maria Rita Russo, e dei consulenti della procura, Patrizia Pes e Salvatore Maurizio Salice esperti del Centro infanzia violata di Roma riscontrando a loro carico importanti pregiudizi penali, affinché il pm intraprenda tutte «le iniziative di sua competenza».

Petronilla Carillo
Fonte: Il Mattino