Va in commissariato per l’obbligo di firma, usando un motorino rubato

polizia3Viareggio, 15 aprile- Per andare in commissariato e presentarsi regolarmente per l’obbligo di fiirma a cui è sottoposto ha pensato bene (si fa per dire…) di usare un motorino rubato. Per questo l’uomo, 48 anni, viareggino, è stato denunciato per ricettazione. Secondo quanto spiegato dallo stesso commissariato, nei giorni scorsi il 48enne, si è presentato alla polizia per l’obbligo.

Quando però stava per andarsene, alcuni agenti della squadra volante lo hanno notato mentre “con totale disinvoltura e naturalezza _si legge in una nota del commissariato_ casco in testa, si avvicinava ad uno scooter parcheggiato a poca distanza dall’ingresso, prendeva un cacciavite dall’interno del bauletto e agendo sulla serratura di accensione, come se fosse una chiave, lo metteva in moto”.

I poliziotti si sono così insospettiti e hanno controllato il motorino, un Aprilia Scarabeo, che è risultato rubato a Viareggio a marzo. Rubata anche la targa: e’ risultato che era stata portata via a un altro ciclomotore a Forte dei Marmi, a febbraio. Per il 48enne e’ scattata cosi’ la denuncia mentre motorino e targa sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Fonte La Nazione