Corteo di Roma, arresti domiciliari per i quattro fermati

corteo scontri roma 13 aprileRoma, 16 aprile 2014 – Verranno disposti gli arresti domiciliari per le quattro persone fermate sabato scorso, a seguito degli scontri durante il corteo dei movimenti per la casa a Roma. A riferire la decisione del gip sono stati i legali dei fermati, al termine degli interrogatori di garanzia a Regina Coeli durati circa sette ore. Il pm Eugenio Albamonte aveva chiesto di mantenere agli arresti in carcere L. M. e A.P., accusati di lancio di oggetti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. I domiciliari erano stati invece richiesti per gli altri due fermati, U. E. e S. C., ai quali e’ stato contestato il solo lancio di oggetti.
LEGALE ARRESTATI, ATTENDIAMO MOTIVAZIONI PROVVEDIMENTO
“Attendiamo di leggere le motivazioni del provvedimento e poi decideremo cosa fare”, ha detto l’avvocato Rossi Albertini, legale di tre dei quattro fermati al termine degli interrogatori di garanzia che si sono tenuti oggi nel carcere romano di Regina Coeli. (AGI) .