Mafia: Dia Catania confisca beni per 200 mln euro

diaCatania, 17 apr. (Adnkronos) – E’ in corso, da parte della Dia di Catania e Messina, l’esecuzione di una confisca definitiva dei beni nei confronti di Mario Giuseppe Scinardo, ritenuto uomo di fiducia del capo di Cosa Nostra mistrettese, Sebastiano Rampulla, morto nel 2010, fratello del più noto Pietro Rampulla, condannato per avere, quale artificiere, confezionato e fatto esplodere l’ordigno della strage di Capaci.