Ucciso da un pugno in strada, il video dell’aggressione – VIDEO

bengalese ucciso pisaLa procura di Pisa ha diffuso le immagini riprese dalla video sorveglianza urbana che immortalano l’aggressore del bengalese Zakir Hossain e dei suoi amici

Pisa, 17 aprile 2014 – La procura di Pisa ha diffuso le immagini riprese dalla video sorveglianza urbana che immortalano l’aggressore del bengalese Zakir Hossain, il cameriere bengalese di 34 anni e dei suoi amici fino a quando arrivano all’auto, una Ford Fusion grigia con barre nere laterali, con la quale si sono allontanati del centro cittadino.
LA SEQUENZA – La sequenza evidenzia il tentativo di litigare con Zakir Hossain da parte di uno dei quattro componenti del gruppo. Lo stesso che poi lo colpirà. Si tratta di un uomo piuttosto robusto e con capelli rasati castani chiari. Venerdì si svolgerà l’autopsia in base alla quale potrebbe anche essere modificato il capo di imputazione: al momento la procura ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio preterintenzionale.

UN COMMANDO DI QUATTRO PERSONE – Zakir Hoassin è stata la prima vittima di un commando di quattro giovani, tutti italiani, che per almeno altre due ore nella stessa nottata ha tentato di aggredire altre due persone. È quanto emerso dalle indagini condotte dalla squadra mobile che ha già sentito una serie di testimoni e ricostruito i movimenti del gruppo. Dopo avere aggredito il bengalese i quattro fuggono a piedi e raggiungono la loro auto, una Ford Fusion grigia con barre nere laterali, parcheggiata in una piazza poco distante e si allontanano a bordo della stessa. È l’una di notte tra domenica e lunedì. Poi i quattro tornano in centro, nell’asse pedonale a nord dell’Arno, e almeno in due occasioni spintonano due persone cercando di provocare una rissa, ma l’assenza di reazione evita che la situazione degeneri ulteriormente. La polizia ha già rintracciato le due persone aggredite dal gruppo di balordi e, in particolare, dalla stessa persona che ha sferrato il pugno mortale a Hossain e ha preso a verbale le loro testimonianza ottenendo l’assoluta certezza che ad agire siano stati gli stessi giovani che nelle ore precedenti avevano preso di mira il bengalese.

Fonte: Corriere Fiorentino

Leggi anche:
Muore in strada colpito da un pugno, il questore agli amici dell’aggressore: “Fatevi avanti”

http://youtu.be/8R8lf8s78tU