Maxi rissa fra commercianti in centro. Cinque feriti e turisti in fuga

fotogramma rissa ischiaIschia, 17 maggio 2014 – Botte da orbi e cinque feriti di cui uno ha riportato diverse lesioni alla testa. Fra i turisti spaventati e in fuga, sono volati cazzotti, calci e sputi, ma anche piatti decorati, vasi e chincaglierie in ceramica.

(Nella foto un fotogramma tratto da un video di sorveglianza)

E’ finita così, nella tarda mattinata di oggi sul centralissimo corso Vittoria Colonna di Ischia, la furibonda lite scoppiata per futili motivi fra i gestori di due negozi della zona che vendono souvenir e ceramiche. Antonio Di Maro, originario di Napoli e titolare del negozio “Lo Scrigno” è ricoverato al Rizzoli per lesioni alla testa. Nel corso della furibonda scazzottata con i proprietari dell’altro negozio, il “Peparoda”, Di Maro è stato colpito al capo da un vaso in terracotta che gli aggressori hanno prelevato dagli scaffali del negozio.

Momenti di vero terrore sono stati vissuti fra i numerosi turisti che affollavano il corso a quell’ora, e che si sono dati immediatamente alla fuga per evitare di restare coinvolti nella rissa. Immediato l’intervento di due volanti dei carabinieri che hanno faticato non poco a riportare la calma nel centro di ischia, mentre le ambulanze si davano da fare per trasportare i feriti in ospedale.

Almeno otto le persone coinvolte in questa lite che affonda le sue radici in vecchi rancori dovute a futili logiche di concorrenza sul mercato. Per capire meglio la dinamica dei fatti, i carabinieri – che intanto si preparano a formalizzare le denunce – si sono fatti consegnare i video delle telecamere di sorveglianza di una discoteca della zona. “Un episodio sicuramente spiacevole perché si è verificato davanti a decine e decine di turisti, ma che testimonia anche del clima di tensione dovuto al calo delle vendite” questo il commento di Marco Bottiglieri, presidente di Confcommercio Ischia.
di Massimo Zivelli

Fonte Il Mattino